Please enable JavaScript to view the comments powered by Disqus. blog comments powered by Disqus

NESTOR 2 - CLITUNNO 0

Il calcio non professionistico porge il suo commosso cordoglio a Davide Astori per la sua sconvolgente e prematura scomparsa, un caloroso applauso è salito da tutti gli atleti e i tifosi presenti oggi nella moltitudine dei campi dove i dilettanti sono scesi in campo in suo onore.

p17_r8_01

In questa triste concomitanza noi della Clitunno vogliamo ricordare anche la scomparsa ad 84 anni di un nostro ex calciatore, Raniero Rossi personaggio molto conosciuto nel paese e presente nella storica formazione del 1948, Raniero ha passato il suo testimone sportivo al giovane nipote Michele una delle promesse calcistiche della nostra formazione biancazzurra, esprimiamo a tutta la sua famiglia il nostro sentito cordoglio.

La partita parte subito in salita per la Clitunno, dopo poco più di un minuto dall’inizio i padroni di casa si portano in vantaggio su calcio d’angolo, l’azione sembra viziata da un intervento falloso ma l’arbitro convalida. La Nestor gioca molto aggressiva e non lascia manovrare i biancazzurri che soffrono anche una evidente inferiorità numerica a centrocampo giocando con tre punte, al 20’ sempre su calcio d’angolo all’arbitro non sfugge un fallo di mano di Trabalza e la Nestor raddoppia. Nella ripresa Silveri aggiusta la formazione della Clitunno e con l’ingresso di Batti e il sacrificio di una punta, Celesti, recupera il possesso del centrocampo così è la Clitunno a recuperare il bandolo della matassa ma nonostante il possesso palla non riesce a concretizzare e i padroni di casa si portano a casa tre punti fondamentali per la loro classifica.

Fotocronaca di Evandro Pacifici

Non é scoccato ancora il secondo minuto di gioco quando su calcio angolo a favore della Nestor Callistroni e Batini si gettano in blocco sul primo palo travolgendo completamente il povero Giuseppe Cavadenti utilizzato a mo di base d’appoggio, sembra più un’azione di rimessa da rugby ma certamente non contemplata nelle regole del calcio; l’arbitro, il Severo Anelli di Terni, ben posizionato, non se ne accorge e convalida.

p17_r8_02p17_r8_03p17_r8_04p17_r8_05p17_r8_06

Fino al 20’ la partita non offre altre emozioni, le due formazioni si affrontano senza pungere poi di nuovo, su calcio d’angolo, i padroni di casa raddoppiano quando la palla viene intercettata dal braccio di Trabalza che se la vede sbucare improvvisamente dopo aver sfiorato altri calciatori. Questa volta Anelli vede bene e non ha dubbi nel concedere il rigore.

p17_r8_08p17_r8_09

Il penalty é trasformato da Gammaidoni.

p17_r8_10p17_r8_11p17_r8_12

Alla ripresa alcune mosse del mister Silveri riequilibriamo tatticamente la formazione biancazzurra che prende in mano le redini del gioco, al 5’ Celesti si rende artefice di una pericolosa iniziativa ma prima di entrare in area viene atterrato anche questa volta Anelli lascia correre come in molte altre sue scelte che alla fine hanno penalizzato maggiormente la formazione ospite.

p17_r8_13p17_r8_14

Al 15’ su un assist in area per Candelori interviene di testa un difensore della Nestor, la sua deviazione sfiora l’autogol.

p17_r8_15p17_r8_16p17_r8_17

Per tutto il proseguo dell’incontro la Clitunno cercherà di fare gioco ma non riuscirà a rendersi pericolosa con i padroni di casa che se pur stanchi riusciranno a contenerne le iniziative senza correre troppi pericoli.

blog comments powered by Disqus