CAMBIO DI MISTER PER LA PROMOZIONE

Questo pomeriggio il Consiglio Direttivo della Clitunno, riunitosi per valutare le dimissioni alla guida della formazione di Promozione annunciate dal Mister Carlo Mollaioli dopo la sconfitta con la Ducato Spoleto di ieri, ha deciso di accettare la decisione dell’allenatore.

A Carlo Mollaioli va il ringraziamento della ASD Clitunno per quanto fatto, soprattutto per l’ottimo campionato dello scorso anno. A lui va un grosso in bocca al lupo per il proseguo della sua carriera.

La guida della compagine di Promozione viene affidata al mister Pierluigi Curi, coadiuvato da Saverio Mariani, con l'augurio di raggiungere un proficuo risultato sportivo.
curi
Comments

CLITUNNO 0 - DUCATO CALCIO 2

L’atteso derby Tra Clitunno e Ducato Spoleto termina con la vittoria degli ospiti. La partita condizionata da un campo con un tappeto in pessime condizioni ha preso il via con il giusto riconoscimento rivolto agli operatori sanitari presenti a due anni dal loro impegno nel triste periodo della pandemia di Covid. Prima della disputa si è svolto anche un sentito minuto di raccoglimento in omaggio alle vittime del recente grave incidente sul lavoro di Firenze.
La Clitunno scende in campo priva del suo centrale Bucciarelli, gli ospiti registrano un numero maggiore di assenza tra i titolari ma da subito mostrano una migliore coesione e concentrazione, cosa che manca ai padroni di casa che con una linea difensiva a tre imbarazzante e poco supportata da’ un centrocampo privo di idee è spesso in balia degli avversari, in attacco si nota il solo immancabile impegno di Gjinaj oggi più isolato che mai. L’incontro non decolla, ma al 36’ gli ospiti passano in vantaggio su un grave errore difensivo avversario dopo aver già sprecato un paio di contropiede. Debole la reazione dei padroni di casa incapaci di costruire azioni efficaci si affidano al solo lungo lancio su Gjnaj che se la deve vedere sempre con più di un raddoppio difensivo. Si spera che l’intervallo chiarisca le idee alla formazione campellina e al mister per ricompattare una situazione in confusione ma, nella ripresa, la musica non cambia e il solo Gjinaj crea qualche grattacapo alla difesa avversaria, manca un pizzico di fortuna ma sono gli avversari a procurarsi le occasioni più nitide e a raddoppiare al 26’ nell’ennesimo contropiede con Pitzettu sul filo del fuorigioco. Al 29’ viene espulso Cofanelli per doppia ammonizione, con la Clitunno in dieci al 32’ Gjinaj vede negarsi dal palo il gol che poteva riaprire l’incontro, palo preso anche dalla Ducato al 44’ con Gentileschi.
Con questa prestazione al di sotto delle aspettative e delle sue possibilità la Clitunno mostra una pericolosa involuzione e si allontana dalla zona alta, sarà necessario un cambio di passo per garantirsi un fine campionato senza patemi d’animo. Vittoria importante per la Ducato Spoleto, vincere un derby è sempre una iniezione di fiducia e tre punti conquistati molto utili per allontanarsi dalla zona calda della classifica.

CLITUNNO (3-5-2): Roani; Cofanelli, Rosi, Bonacci; Lucentini (16’st Alessandro Cuna), Ciuffetti (10’st Marconi), Lucaj, Becca (27’st Mazzolini), Boraschini; Conti, Gjinaj. A disp.: Sabatini, Dilauro, Carlini, Casciola, Omohonria, Ivani. All.: Carlo Mollaioli
DUCATO SPOLETO (4-2-3-1): Desideri; Bazzucchi, Gramaccioni, Nicola Cuna, Scatolini; Gentileschi, Vukaj; Bartolocci (33’st Troka), Radici (38’st Romeo), Balzamo (45’st Stella); Pitzettu. A disp.: Lillacci, Fabrizi, Bocci, Crispini, Di Bernardini, Fedeli. All.: Gianni Tiburzi
ARBITRO: Giacomo Vendramin di Terni. Assistenti: Chiara Trotta e Giovanni Cistellini di Perugia
RETI: 36’pt Balzamo, 26’st Pitzettu
NOTE – Espulso al 29’st Cofanelli (C) per doppia ammonizione – Ammoniti: Gjinaj, Balzamo, Bazzucchi. – Spettatori: circa 200 – Angoli: 5-5 (4-4) – Recuperi: 1’ e 5’

Comments

SAN VENANZO 3 - CLITUNNO 1

Sconfitta con l’amaro in bocca della Clitunno sul campo del San Venanzo. I padroni di casa passano in vantaggio subito approfittando di un errato controllo difensivo in area di rigore di un giocatore avversario, la Clitunno reagisce e sfiora il pareggio su una percussione al 22’ dove Gjinaj serve dal fondo un preciso assist al centro, il portiere Brizi entrato da poco in sostituzione dell’infortunato Marianeschi compie due interventi miracolosi prima sulla deviazione ravvicinata di Conti e poi sulla ribattuta di Lucentini. Che la giornata non volgesse nei migliori dei modi per i campellini si nota poco dopo al 30’ quando Lucaroni recupera una palla respinta dalla difesa ospite e da posizione molto defilata scocca un tiro cross che con una parabola velenosa si infila a fil di palo in rete. Partita finita, no la Clitunno non molla e al 35’ Casciola vistosi superato da Gjnaj sul limite dell’area lo cintura mandandolo a terra. L’arbitro vicino all’azione decreta il calcio di rigore poi trasformato dallo stesso bomber biancazzurro. Si va al riposo con la Clitunno che ha riaperto l’incontro e che mostra la giusta determinazione di poter rimontare ma la 7’ della ripresa Bucciarelli interviene in anticipo su Cavalletti ne consegue uno scontro di gioco, il fischietto ternano decide per l’espulsione diretta del centrale difensivo della Clitunno, vane le proteste, di seguito la clip dell’intervento incriminato che condizionerà il proseguo dell’incontro (consiglio idi impostare la visualizzazione rallentata da cui si vede che Bucciarelli è in anticipo e prende la palla prima dello scontro con l'avversario)

Se pur in inferiorità numerica la Clitunno si ricompatta e continua nel suo tentativo di rimonta fin quando alcuni cambi apportati da Mollaioli non sortiscono i benefici sperati facendo perdere l’equilibrio alla sua formazione che ora non è più in grado di proporre un gioco ordinato e subisce il terzo gol al 75’ dal prorompente Cavalletti. Nei minuti di recupero finali in un tentativo di deviazione a due passi dalla porta, Dilauro viene atterrato ma il fischietto ternano non se ne avvede.

SAN VENANZO: Marianeschi (18’pt Brizi); Cutini (12’st Cipolla), Lucaroni; Albani (40’st Tomassini), Casciola, Szczesniak, Cavitolo (7’st Sagrazzini), Agostini, Cavalletti, Ricciolini, Campagnacci (43’st Bonci). A disp.: Spaccino, Rondolini, Minelli, Baccaille. All.: Riccardo Fatone
CLITUNNO: Roani; Lucentini (35’st Dilauro), Ivani; Marconi (17’st Cuna), Bucciarelli, Rosi; Gjinaj, Ciuffetti (33’st Becca), Conti (17’st Lucaj), Boraschini, Casciola (14’st Omohonria). A disp.: Sabatini, Bonacci, Carlini, Mazzolini. All.: Carlo Mollaioli
ARBITRO: Tommaso Dionigi di Terni. Assistenti: Yuri Milasi e Andrea Cardinalini di Perugia
ARBITRO: Tommaso Dionigi di Terni. Assistenti: Yuri Milasi e Andrea Cardinalini di Perugia
Continua...
Comments

CLITUNNO 2 - VIS FOLIGNO 0

Con due perle del bomber Gjinaj la Clitunno supera la Vis Foligno e consolida la sua posizione in classifica. Le due contendenti hanno espresso un gioco poco esaltante con rari momenti di bel gioco. L’assenza dell’infortunato Lucaj si è certamente sentita nel centrocampo della Clitunno e l’uscita al 14’ di Ciuffetti per una violenta gomitata al viso ha ulteriormente penalizzato il gioco dei padroni di casa. Anche gli ospiti non hanno brillato rendendosi pericolosi sono nei minuti finali dell’incontro, in pieno recupero, dove hanno sfiorato la realizzazione in tre occasioni. Alla fine la differenza la ha fatta la qualità offensiva espressa da Gjinaj che ha messo a segno le rare occasioni avute e la bravura di Roani nell’opporsi alle poche insidie avversarie. La Vis Foligno non è mai riuscita a mordere durante la gran parte dell’incontro, la luce gli si è accesa troppo tardi quando ormai, in pieno recupero, la Clitunno aveva tirato troppo le remi in barca. Non esaltate anche la prova del direttore di gara che si è adeguato alla situazione.

CLITUNNO: Roani; Cofanelli (38’st Bonacci), Rosi, Bucciarelli; Lucentini, Marconi, Ciuffetti (20’pt Cuna), Casciola (12’st Becca), Boraschini (43’st Dilauro); Conti (28’st Omohonria), Gjinaj. A disp.: Sabatini, Ivani, Mazzolini, Lucaj. All.: Carlo Mollaioli
VIS FOLIGNO: Turrioni; Lupparelli, Tordoni, Verzieri, Kika; Filippucci (12’st Gradassi), Balducci, Silveri (1’st Poli), Caponnetto (34’st Catalucci); Simone Fedeli, Iachettini (12’st Zapponi). A disp.: Cesca, Paccapelo, Emanuele Fedeli, Korriku. All.: Gianni Bacchettoni (squalificato)
ARBITRO: Mark Maglio di Perugia. Assistenti: Vittorio Ricci e Francesco Capuccini di Perugia
RETI: 35’pt e 12’st Gjinaj
NOTE – Ammoniti: Lucentini, Silveri, Poli – Spettatori circa 100 – Recuperi: 3’ e 5’
Comments

REAL VIRTUS 0 - CLITUNNO 2

Con una doppietta del bomber Gjinaj la Clitunno torna alla vittoria sul campo della Real Virtus. Da subito i biancazzurri hanno il controllo dell’incontro e dopo alcune occasioni sfumate per poco passano meritatamente in vantaggio al 12’ con Gjinaj abile nel girare a rete un assist su punizione in area di Lucaj. Nel corso del primo tempo la Clitunno potrebbe allungare ma bisogna attendere i primi minuti di gioco della ripresa per il raddoppio sempre ad opera di Gjinaj che sigla la sua doppietta personale. Nel proseguo dell’incontro nuove occasioni dei biancazzurri vengono sventate dal bravo portiere fuoriquota Abbiati e colpiscono anche un palo con Omohonria al 32’. I padroni di casa si fanno vivi in un paio di occasioni, una sventata sulla linea da un recupero di Rosi e un’altra deviata da Roani su tiro di Simi al 46’. Uniche note negative per i biancazzurri l’infortunio di Bucciarelli uscito al 38’ del primo tempo e quello di Gjinaj al 30’ della ripresa per una entrata pericolosa a gamba tesa di un avversario. Buona nel complesso la direzione arbitrale della giovane Diletta Ciommei di Terni.

REAL VIRTUS: Abbati; Cianetti (2’st Timi), Laassiri; Shongo, Pellegrini, Armati (13’st Trombettoni); Galli, Pettirossi, Barone (20’st Vercillo), Pammelati (28’st Antonini), Segoloni (32’st Lesandrelli). A disp.: Meschini, Arena, Cammerieri, F. Martinetti. All.: Moreno Martinetti
CLITUNNO: Roani; Lucentini, Ivani (1’st Cofanelli); Lucaj, Bucciarelli (38’pt Cuna), Rosi; Gjinaj (30’st Bonacci), Becca (9’st Mazzolini), Conti, Boraschini, Casciola (26’st Omohonria). A disp.: Sabatini, Mariani, Marconi, Toma. All.: Carlo Mollaioli
ARBITRO: Diletta Ciommei di Terni. Assistenti: Alessandro Plebani di Perugia e Gabriele Bertoldo di Terni
RETI: 12’pt, 2’st Gjinaj
NOTE – Ammoniti: Pettirossi, Galli, Shongo, Lucentini, Mazzolini, Gjinaj – Angoli: 4-7 (3-3) – Recuperi: 2’ e 5’ Continua...
Comments