Please enable JavaScript to view the comments powered by Disqus. blog comments powered by Disqus

CLITUNNO 2 - DUCATO 3

Continua la serie negativa della Clitunno ormai entrata nelle sabbie mobili della zona play-aut, a poco è servita la cura del nuovo allenatore Silvestri che non è riuscito a ridare fiducia e combattività ad una formazione in crisi di gioco e di risultati. Solo 4 punti racimolati in otto partite mostrano il segnale di una pericolosa involuzione delle capacita dei biancazzurri oggi ben lontane da quanto visto ad inizio campionato.
L’incontro vede gli ospiti privi di alcune pedine importanti come il loro bomber Kola ma i sostituti sono apparsi molto combattivi e l’incontro è giocato subito su buoni ritmi e qualche intervento al limite soprattutto a centrocampo. Poche le emozioni e i tiri in porta poi la differenza la fa il solito errore difensivo e l’abilità di saper battere i calci di punizione.
Per la Clitunno ora si gioca all’ombra dei Play-aut e mancano solo due incontri per decidere le sorti del campionato, impresa difficile ma ancora possibile, bisogna crederci.


P17_R13_x1
Fotocronaca di Evandro Pacifici

Incontro spigoloso e combattuto sopratutto a centrocampo, per vedere un tiro insidioso a porta bisogna attendere il 36’ del primo tempo quando Capoccia , per i padroni di casa, ben servito sulla fascia sinistra entra in area e batte a rete da posizione molto defilata, la palla colpisce l’esterno della rete.

P17_R13_01P17_R13_02P17_R13_03

Al 46’, allo scadere del recupero del primo tempo, un pasticcio difensivo dei biancazzurri offre un calcio di punizione a Tomassoni che non si lascia sfuggire l’occasione e porta in vantaggio la Ducato con una ottima conclusione dove Spiccia non arriva.

P17_R13_04P17_R13_05P17_R13_06

La ripresa sembra iniziare nel migliore dei modi per la Clitunno che al 4’ pareggia i conti con un bel colpo di testa di Trabalza su un calcio di punizione in area di Cavadenti Giuseppe.

P17_R13_07P17_R13_08P17_R13_09P17_R13_10

Passano solo quattro minuti e su un lungo lancio per Stella altro patatrac difensivo e altra punizione questa volta da posizione molto defilata, Tomassoni va a nozze, il suo tiro da notevole distanza sorprende Spiccia che devia la palla in rete.

P17_R13_11P17_R13_12P17_R13_13

Al 23’ De Rosa, troppo aggressivo e poco lucido, atterra sul limite dell’area Stella, rigore netto che lo stesso Stella batte e realizza.

P17_R13_14
P17_R13_15P17_R13_16

La Clitunno accusa il colpo e rischia di subire ancora in un paio di occasioni al 28’ e al 31’ sventate da Locci, Trabalza e Cavadenti g.

P17_R13_17
P17_R13_19
P17_R13_21

I biancazzurri nonostante i cambi decisi dal mister appaiono incapaci di produrre una reazione costruttiva e riescono ad accorciare le distanze solo al 47’ con Baronci che ribadisce in rete una pericolosa conclusione di Candelori respinta da Cimarelli.

P17_R13_22P17_R13_23P17_R13_24P17_R13_25P17_R13_26P17_R13_27

CLITUNNO (3-5-2) Spiccia ; Rosi, Trabalza, Locci, Baronci, Lorenzo Cavadenti, De Rosa, Giuseppe Cavadenti, Arcangeli, Calamita (14’st Candelori), Capoccia (45’st Conti). A disp.: Bonincontro, Appolloni, Cuna, D’Angelo, Michele Rossi. All. Cristiano Silveri

DUCATO (4-1-4-1): Cimarelli, Sbardellati (25’st Sergio Rossi), Raspa, Settimi, Pazzogna, Fedeli (39’st Stefano Stella); Toppo (11’st Pontani), Piantoni (34’st Alimenti), Paci, Federico Stella, Tomassoni (28’st Falzone sv). A disp.: Mariani, Meniconi. All.: Fausto Ricci

ARBITRO: Filippo Trotta di Foligno. Assistenti: Francesco Baroni e Pierluigi Stocchi di Foligno

RETI: 46’pt e 8’st Tomassoni (D), 4’st Trabalza (C), 23’st (rig) Federico Stella, 47’st Baronci (C)

NOTE – ammoniti: Locci, Arcangeli, De Rosa, Lorenzo Cavadenti, Trabalza, Fedeli, Tomassoni
blog comments powered by Disqus