Please enable JavaScript to view the comments powered by Disqus. blog comments powered by Disqus

GRIFO CANNARA 1 - CLITUNNO 1

In in incontro tipico di categoria dove più che la tecnica emergono grinta, fisico e confusione una Clitunno poco brillante e compassata, complice anche il sintetico del Blasone, stenta a prendere le redini del gioco e soprattutto nella prima frazione di gioco, è raramente efficace nelle sue trame offensive. Così dopo aver sbagliato un paio di occasioni incassa il gol dello svantaggio al 26' su una punizione ben battuta in area e girata in porta dal centravanti avversario Polzoni che di testa sovrasta nettamente i due difensori centrali biancazzurri apparsi quasi sorpresi. Nella ripresa la Clitunno parte con maggior decisione, al 3' una bella progressione di Conti in area viene interrotta fallosamente da Galligari, l'arbitro non ha dubbi concede il penalty ed espelle per doppia ammonizione l'autore del fallo, al 5' Rosi fallisce la realizzazione spedendo alto sulla traversa. I padroni di casa rimasti in dieci badano al sodo e si difendono. La Clitunno continua a premere e al 12' su un cross in area Calamita di testa scavalca Campana e pareggia i conti, i biancazzurri avrebbero tutto il tempo per chiudere l'incontro ma non ci riescono sia per imprecisione conclusiva quanto per proporre trame gioco lente e prevedibili. Alla fine un punto ciascuno che potrebbe costare caro soprattutto ai campellini ma fortunatamente per loro gli esiti degli altri incontri mantengono ancora più che aperte le ambizioni finali.

Fotocronaca di Evandro Pacifici

La prima conclusione a rete la prova la Clitunno al 4' con Conti servito in area da un rimpallo di Calamita su un difensore, tiro da dimenticare poi vanificato dall'arbitro che fischia un fuorigioco inesistente.




Al 19' su una punizione battuta in area della Grifo, Bucciarelli manca la deviazione di destro da ottima posizione.



La Grifo invece non si fa sfuggire la sua prima vera occasione quando al 25' batte in area una punizione molto insidiosa, Polzoni indisturbato sorprende la disattenta difesa campellina e con una deviazione di testa porta in vantaggio i padroni di casa.



Subito il gol la Clitunno si sveglia dal suo torpore prova a reagire ma i padroni di casa concedono poco, al 42' dopo una discesa sulla fascia destra Baronci crossa al centro, sulla palla che scavalca il portiere avversario si getta Arcangeli che per un non nulla non riesce a deviarla in porta.




Al 45' altro brivido in area biancazzurra con i padroni di casa di nuovo pericolosi con un colpo di testa di Guerrini su un corner, la deviazione centrale è facilmente preda di Lazzarini.




Con la Clitunno in svantaggio si va al riposo, alla ripresa passano solo tre minuti e la Clitunno potrebbe agguantare il risultato, Conti si rende artefice di una ficcante azione, entrato in area dopo aver saltato un paio di difensori viene atterrato da Galliardi già ammonito, rigore ed espulsione del difensore,




sulla palla si porta Rosi, lo specialista, ma la sua conclusione è imprecisa e si perde alta sulla traversa, occasione persa.





Per i padroni di casa la partita si complica, in svantaggio numerico si difendono come possono e Clitunno aumenta la pressione, al 10' su un altro cross in area di Baronci , prima Rossi e poi Calamita non riescono ad intercettare la palla che arriva tra i piedi di Arcangeli, il fuori quota biancazzurro colto di sorpresa riesce con difficoltà a controllare la palla e batte a rete prima che il portiere riesca a recuperare la posizione ma oggi la fortuna non è dalla sua parte e manca di poco il bersaglio.




Al 12' arriva il meritato pareggio grazie ad un efficace colpo di testa di Calamita, il portiere ospite non arriva a sulla traiettoria a palombella della palla che si deposita in rete.



Ottenuto il pareggio la Clitunno prova a chiudere l'incontro ma non riesce ad essere incisiva e costruisce solo poche occasioni pericolose nei minuti di gioco rimanenti al 30' con una conclusione di Cavadenti si perde alta sulla traversa,



al 30' il solito Baronci serve un preciso assist a Calamita entrato in area, l'attaccante biancazzurro tenta la deviazione al volo della palla che lo ha scavalcato una conclusione quasi impossibile per poter infilare il portiere avversario in uscita, il tentativo non riuscito vale comunque l'applauso.



Al 45' è sempre Calamita a sfiorare la traversa con un altro imperioso colpo di testa poi tutti sotto la doccia.



GRIFO CANNARA: Campana; Galletti, Guerrini; Di Chiaro, Galligari, Galletti; Di Filippo, Presciutti, Polzoni, Matteo Angelucci, Diego Angelucci. A disp.: Belardoni, Perugini, Agneletti, Lazouzi, Mancini, Roscini, Diotallevi, Betti, Zanna. All.: Giordano Presciutti

CLITUNNO: Lazzarini; Baronci, Campana; Paci, Bucciarelli, Rosi; Arcangeli, G. Cavadenti, Conti, Calamita, Rossi. A disp.: Mariani, F. Proietti, G. Proietti, Locci, D’Angelo, Pjetri, Capoccia, F. Cavadenti. All.: Fabrizio Giusti

ARBITRO: Alessandro Galli di Perugia

RETI: 25’pt Polzoni (GC), 12’st Calamita (C)
blog comments powered by Disqus