Please enable JavaScript to view the comments powered by Disqus. blog comments powered by Disqus

CLITUNNO 2 - NESTOR 1

Nel segno di Calamita, con la sua doppietta il bomber sigla il successo della formazione biancazzurra sulla Nestor. Partita combattuta con la Clitunno in attacco per buona parte del primo tempo fino alla realizzazione del gol al 22’ poi gli ospiti iniziano a reagire e al 45’ recriminano per una situazione al limite subita in area che si conclude con un tiro parato da Spiccia. L’inizio della ripresa è ad appannaggio della Nestor che pareggia al 7’ con Calistroni, la partita diventa aperta a qualsiasi risultato le due formazioni giocano per vincere, gli ospiti si fanno più intraprendenti, la Clitunno ne soffre la loro migliore organizzazione a centrocampo e gioca di rimessa. Sugli sviluppi di un contropiede dei padroni di casa la palla finisce in angolo, Cavadenti Lorenzo batte il corner e Calamita porta di nuovo in vantaggio i campellini con un perfetto colpo di testa al 19’, gli ospiti non demordono e cercano il pareggio ma la Clitunno resiste e alla fine porta a casa tre punti importanti per togliersi dalla zona calda della classifica. Sconfitta amara per la Juniores, i giovani biancazzurri capitolano in pieno recupero su calcio di punizione dopo aver disputato una buona partita fuori casa contro il Castel del Piano.

P17_A08_31 Continua...
Comments

CASCIA 1 - CLITUNNO 1

Giornata nel complesso positiva per i colori biancazzurri, la Juniores torna finalmente alla vittoria vincendo con la Terni Est in un sofferto incontro che da morale e punti per la classifica, la formazione di promozione porta a casa un pareggio esterno dal campo del Cascia.
Incontro non semplice per i biancazzurri a Cascia, all’inizio della gara sembrano non trovarsi a loro agio sul terreno sintetico e subiscono la veemenza fisica dei padroni di casa, su un rimpallo difensivo subiscono il vantaggio al 7’ dei casciani grazie all’azione del loro miglior attaccante Douabiyamissa. Subito lo svantaggio i campellini iniziano a prendere le misure sia al terreno che sugli avversari ma, con un possesso poco fruttuoso, per tutto il primo tempo non riescono a creare occasioni degne di nota. Nella ripresa la Clitunno deve subito rinunciare al prezioso Baronci per infortunio sostituito comunque da un convincente Cuna, a questo punto Canzi aumenta il peso offensivo e fa entrare Celesti per Rossi e poi Cavadenti per Lorenzo per Batti, ed è proprio Cavadenti junior ad accorciare le distanze con una bella conclusione dalla distanza al 9’. Raggiunto il pareggio la Clitunno cerca di portarsi in vantaggio e lo sfiora in un paio di occasioni, anche gli avversari si rendono pericolosi con alcune rapide ripartente, alla fine un risultato giusto visto l’andamento della partita.

P17_A7_21 Continua...
Comments

NESTOR 1 - CLITUNNO 3

Con una prestazione convincente la Clitunno batte la Nestor a Marsciano e approda alla semifinale di Coppa italia. Dopo i segnali positivi emersi già nell’incontro di domenica oggi nel turno infrasettimanale di Coppa i biancazzurri hanno mostrato di aver recuperato un livello di prestazione più consono alle loro reali capacità con un ritrovato ed efficace reparto offensivo trascinato dal bomber Calamita. Ora bisogna concentrarsi sul campionato per risalire la china di una classifica ad oggi troppo avara di soddisfazioni.

asd clitunno prom 2107 P

Continua...
Comments

CLITUNNO 1 - ASSISI 0

Torna il sereno tra le mura amiche per la Clitunno vittoriosa sulla ostica formazione assisana. I biancazzurri si portano i vantaggio al 24’ del primo tempo con Capoccia, falliscono il raddoppio in alcune occasioni e resistono al forcing finale degli ospiti. Una vittoria importante che riporta fiducia nell’ambiente scosso dalla serie negativa subita in questo inizio campionato. I cambiamenti di alcune pedine in campo e le sostituzioni ben giocate hanno premiato le scelte di Canzi che già da mercoledì prossimo dovrà mostrare di saper gestire al meglio i suoi calciatori nell’incontro di ritorno di Coppa Italia.

P17_A6_11 Continua...
Comments

MONTEFRANCO 2 - CLITUNNO 1

Fine settimana da cancellare per la Clitunno che dopo l’immeritata sconfitta della Juniores con la Nestor tra le mura amiche registra anche quella della compagine maggiore in trasferta a Montefranco, ambedue con il medesimo punteggio di 2 a 1.
Nell’incontro di Montefranco la prima frazione è equilibrata con i biancazzurri che detengono un maggior possesso palla, purtroppo sterile, e i padroni di casa che rispondono in contropiede ed è proprio su una azione di contropiede che si portano in vantaggio al 28’. Il primo tempo termina con il Montefranco in vantaggio, alla ripresa i biancazzurri cercano di recuperare la situazione, Canzi con le sostituzioni cerca di dare maggior peso offensivo alla squadra, ma nel tentativo di recuperare lo svantaggio la Clitunno si sbilancia e offre ampi spazi alle ripartenze avversarie e così appena sfiorato il pareggio su una bella conclusione di Conti subisce il colpo del ko quando incassa il secondo gol di nuovo in contropiede; una bella punizione battuta da Rosi accorcia le distanze ma arriva troppo tardi, in pieno recupero. Valutando l’incontro emerge che un gioco troppo farraginoso e prevedibile, a parte alcune belle giocate sulla fascia destra di Baronci, rende facile il lavoro della difesa avversaria dove gli attaccanti biancazzurri, oltretutto apparsi in scarsa vena, trovano raramente spazio per le conclusioni, poca anche l’assistenza dei centrocampisti in fase avanzata che raramente si propongono in area o per qualche conclusione dal limite. Vista la situazione in classifica è necessario recuperare fiducia nei propri mezzi e trovare qualche alternativa tattica per risalire la china già dal prossimo incontro. Per il Montefranco una vittoria sofferta con tre punti decisivi per togliersi dalla zona critica e la meritata menzione di migliore in campo al giovane fuoriquota di colore Djaouara autore di una prestazione decisiva per il successo della sua formazione.


P17a5_39 Continua...
Comments

GIOVE 1 - CLITUNNO 0

Oggi La Clitunno si stringe intorno a Lucio Baronci, uno dei suoi giocatori più rappresentativi, e a tutta la sua famiglia nel commosso ricordo della sorella Loredana scomparsa prematuramente dopo lunga malattia, gli dedica un minuto di raccoglimento e il lutto al braccio. L’amarezza pervade anche la prestazione sportiva dei biancazzurri oggi autori di una prestazione poco brillante, una partita di calcio si dice che sia una metafora della vita ma una sconfitta in campo è nulla al cospetto di quanto la sorte spesso riserva nella realtà.

P17A4_01P17A4_02 Continua...
Comments